Articoli

Realizzare un sito internet con un HIPPO alle spalle.

realizzare un sito internet con un hippoNon sto parlando del simpatico e goffo animalone della savana. HIPPO è un acronimo e sta per HIghest Paid Person’s Opinion, cioè: opinione della persona più pagata. Di solito si tratta del presidente dell’azienda, dell’amministratore delegato, del titolare, o del vostro capo. Per estensione dell’acronimo, queste persone sono tutte HIPPO. E la loro opinione conta moltissimo. Anche se completamente sbagliata.

Continua a leggere

Posizionamento sui motori di ricerca e rifacimento di un sito web.

Come non perdere posizionamento su Google & C. quando si rifà un sito internet.

Posizionamento sui motori di ricercaA me è appena successo di dare al mio blog una nuova veste grafica, ma anche per molti di voi non sarà difficile immaginare uno scenario simile a questo: siete nell’invidiabile situazione di avere un sito web molto ben posizionato sui motori di ricerca. Un bel giorno decidete (o qualcuno decide per voi) che il sito va rifatto. Cosa succederà? Il sito sarà ancora trovato? Il posizionamento rimarrà uguale? O peggiorerà? O magari migliorerà ulteriormente?

Prima che qualcuno dica: “be’, proviamo”, cercherò di dare un consiglio su come evitare tracolli spaventosi di posizione su Google in seguito alle operazioni di restyling. Continua a leggere

Siti Web Bologna: opportunità da sfruttare.

Le aziende devono usare meglio i siti web. A Bologna spesso non si coglie l’importanza della Rete per il business.

Siti web in costruzione

Vi ricordate le pagine dei siti in costruzione?

In più di 16 anni di esperienza come consulente di web marketing ne ho viste tante. Nel 1996, quando ho cominciato a proporre la realizzazione di siti internet alle aziende di Bologna e dintorni, c’era chi mi guardava in modo strano.

All’epoca, tra l’altro, i miei preventivi non erano certo bassi, perché cercavo di consigliare il meglio ai miei potenziali clienti. Già allora sapevo e dicevo che non aveva senso una semplice presenza aziendale sul web, con una paginetta asfittica, ma che, al contario, occorreva realizzare siti interessanti, pieni di contenuti che potessero coinvolgere il visitatore professionale alla ricerca di nuovi fornitori. Continua a leggere

Realizzare un sito e-commerce migliorando il processo d’acquisto.

In un sito e-commerce, eliminare le distrazioni durante la fase dell’acquisto per aumentare le vendite.

Nel mio post di qualche tempo in cui parlavo delle regole dei siti e-commerce, consigliavo di fare attenzione a tre aspetti principali della progettazione di un sito di commercio elettronico: chiarezza, rassicurazione e concentrazione. Oggi approfondisco l’ultimo di questi aspetti – la concentrazione – attraverso una infografica che spero possa chiarire meglio l’argomento.

Continua a leggere

Siti web aziendali: ha ancora senso spendere?

Quanto costa un sito web aziendale? Soprattutto: quanto vale?

Io mi sento fare questa domanda da ormai 15 anni: quanto costa un sito internet? Devo dire che per circa 14 anni ho sempre risposto con un “dipende” e un po’ di fastidio. Mi sembrava più la domanda da porre a un venditore di magliette (“quanto costa questa maglietta?”) o di prosciutto (“quanto costa un etto di…?” – be’, avete capito).

Non avendo ambizioni da salumiere (lavoro molto più rispettabile del mio), ho sempre cercato di distinguermi, facendo anche un po’ lo snob: un sito costa quello che deve costare. Costa in base alla figura che volete fare davanti ai vostri clienti e fornitori. Costa molto se lo volete molto bello e funzionale, altrimenti costa poco, ma è inutile. E così via.

I tempi, però, sono molto cambiati. Sinceramente penso che la domanda “Quanto costa un sito web?” ancora non abbia una risposta precisa da dare su due piedi, ma si potrebbe trasformare in un’altra: “Quanto VALE oggi un sito web?“. Continua a leggere