Social Media Marketing previsioni per il 2014

Social Media Marketing: 7 tendenze dei Social Network per il 2014

Il noto periodico economico Forbes ha pubblicato un articolo di Jayson Demers dedicato al Social Media Marketing, elencando sette previsioni che, secondo l’autore, potrebbero modificare l’importanza dei più importanti Social Network nel 2014.

7 tendenze dei Social Network da non sottovalutare nelle strategie di Social Media Marketing per il 2014.

1. L’investimento nel Social Media Marketing diventerà una necessità, non un lusso.

Sempre più aziende si stanno già muovendo verso una presenza sui social network, ma quello che oggi appare a molti come un passo che si dovrebbe fare, diventerà un passo che si dovrà fare. Una professione molto richiesta sarà quella del Social Media Manager, e molte aziende decideranno di assumere una o più persone full-time per gestire la comunicazione sociale.

I benefici dei social media, per le aziende, includono già e includeranno in futuro:

  • Segnali social migliori (anche attraverso l’implementazione di algoritmi pensati per comprendere il pubblico sociale).
  • Maggiore penetrazione del marchio aziendale nel mercato
  • Passaparola
  • Aumento della fiducia e della fedeltà da parte dei clienti
  • Maggiore influenza sull’audience

2. Google Plus diventerà un fattore sempre più importante.

Mentre Facebook continuerà ad essere il leader dei social network per numero di utenti attivi mensili (oggi 1,15 miliardi), Google Plus sta aumentando i propri utenti, anche e soprattutto grazie all’inclusione automatica nel social network degli utenti Gmail, YouTube, Google Maps, ecc.

Proprio questa integrazione con tutto il mondo Google, renderà Google Plus il Social Network sul quale investire per migliorare il posizionamento su Google dei nostri siti, e personalizzare l’esperienza di ricerca. Entro il 2014 l’authorship di Google potrebbe diventare un fattore molto importante per il SEO.

3. I Network incentrati sulle immagini avranno un grande successo.

Stiamo parlando di Pinterest, ovviamente, ma anche di Slideshare, Tumblr, Instagram. Questi Social Network aumenteranno sempre più di importanza, per il Social Media Marketing, grazie alla comunicazione visuale, loro prerogativa. In particolare Pinterest è già ora un grande posto dove essere presenti se ci si rivolge ad un pubblico femminile. La condivisione delle immagini sarà dunque determinante nelle strategie aziendali. Piccola nota a margine: le aziende devono cominciare a creare immagini! Basta copiare foto altrui!

4. L’esplosione dei micro-video.

Con l’incremento di popolarità di video apps come Vine (di Twitter) e la recente opzione per la condivisione video di Instagram, ci saranno sempre più video in giro per il web. E stiamo parlando di video lunghi dai tre ai quindici secondi (Vine consente una lunghezza di sei secondi esatti). Gli smartphone saranno dunque sempre più usati come video-camere e anche le aziende dovranno adeguarsi a questa nuova forma di comunicazione ultra-rapida.

5. La fine di Foursquare.

Nelle previsioni c’è anche una nota al ribasso: Foursquare, il social network che permette di segnalare la propria posizione e di registrarla nei vari luoghi in cui ci si trova, cederà il passo ad altri social networks come Facebook, Instagram, e Twitter, che offrono sempre più opzioni basate sulla posizione geografica.

6. (Ri)crescerà MySpace.

Il social network musicale, dopo il recente radicale restyling e l’attivazione di app per smartphone che offrono la possibilità di ascoltare canali musicali e di interagire tra gli iscritti, potrebbe vivere una seconda giovinezza. Probabilmente MySpace non tornerà mai ad essere il social network numero uno (lo è stato, fino non molti anni fa), ma potrebbe rigenerare l’interesse dei musicisti e degli amanti della musica in genere.

7. LinkedIn svolgerà un ruolo fondamentale nelle strategie di Social Media Marketing B2B.

238 milioni di iscritti non sono pochi, specialmente se si pensa che il modello LinkedIn si rivolge al mondo professionale. Non solo gente che cerca lavoro, ma anche opportunità per le aziende di entrare in contatto con acquirenti e fornitori. Una buona strategia di Social Media Marketing dovrà dunque prevedere una presenza aziendale curata anche su LinkedIn.

Conclusioni

Queste le previsioni di Forbes (in inglese qui). Non sempre mi trovano del tutto d’accordo. Sono ancora convinto, per esempio, che ci sia poco spazio per MySpace (durante il lungo black-out del social network i musicisti si sono rivolti altrove e non vedo come possano desiderare di tornare indietro). In generale, comunque, mi sembrano considerazioni non prive di fondamento e, in alcuni casi, persino in ritardo rispetto a quanto molti di noi professionisti del settore pensano ormai da tempo (vedere, per esempio, il mio post dell’11 febbraio 2012 intitolato IL POSIZIONAMENTO SU GOOGLE MIGLIORA SE L’AUTORE DEL SITO È SU GOOGLE PLUS).

Avete qualche altra previsione da fare sui Social Network? Quali aumenteranno di importanza per il Social Media Marketing, e quali cadranno in disgrazia?

Potrebbe interessarti anche...

Internet e le Aziende: di chi è colpa la crisi? Questo è il mio diciannovesimo anno di lavoro sul web. C'è chi mi prende in giro chiedendomi se c'ero già ai tempi di Arpanet (simpatici). In effetti ...
Un’altra Magnifica Idea per un Social Network nuovissimo Arriva una telefonata: - Buongiorno, sono Egidio Mastropopoli (nome inventato, si capiva? - ndr). Lei si occupa di Social Network? - Sì, be', di...
Aumentare le visite ad un sito E-commerce Perché un sito internet e-commerce possa rendere in termini di vendite on line occorre, prima di tutto, che venga visitato da un numero elevato di ute...