Social Media per le Aziende.

Giorgio Tave Verifica delle fonti, bufale e notizie in Rete

Verifica delle fonti, bufale e notizie in Rete.

Questo post prende spunto da un altro post, pubblicato su Facebook da Giorgio Taverniti. Giorgio offre parecchi motivi di riflessione a proposito della valanga di informazioni che troviamo sui blog e sui social network. Spesso queste informazioni sono messe in circolazione da “click miners” (i “minatori dei clic”, cioè quelli che cercano di ottenere a tutti costi interazioni e clic su quello che pubblicano), ma, non di rado, allo stesso scopo, anche da testate giornalistiche accreditate. Continua a leggere

La strategia aziendale su LinkedIN in 7 passi

La strategia aziendale su LinkedIN in 7 passi

Nell’articolo precedente abbiamo cercato di capire come può un’azienda fare promozione della propria attività su LinkedIN. Abbiamo visto le pagine aziendali e la possibilità di promuovere prodotti e servizi specifici attraverso le pagine vetrina. Abbiamo visto che è possibile collegare alla pagina i profili dei dipendenti, e ci siamo resi conto che LinkedIN dà molta importanza al profilo professionale anche a livello aziendale.

Tutto ciò va benissimo ed è importante conoscere ogni aspetto di questi strumenti, ma è sufficiente? Continua a leggere

Immagini Facebook Dimensioni Aggiornate

Dimensioni delle immagini sulle Pagine Facebook

Le pagine Facebook permettono l’inserimento di vari tipi di immagini. Ma quali sono le dimensioni accettate?

Oggi pubblico un veloce post comprendente una infographic prodotta e pubblicata originariamente da Jon Loomer sul suo blog Jonloomer.com. Riguarda la corretta dimensione che va impostata per ciascuna immagine pubblicabile sulle nuove pagine Facebook. Molto utile, perché ci evita di andare per tentativi e di avere sorprese. Continua a leggere

Loveyourpix Social Network

Social network: Loveyourpix, l’evoluzione del photo contest.

Nel novembre del 2012 ho intervistato Marco Govoni, ideatore del social network fotografico Adoroletuefoto.it. A distanza di un anno e mezzo l’ho incontrato di nuovo per fare il punto della situazione. Il risultato è questo interessante racconto, che dovrebbe convincere chi desidera creare nuovi social network della necessità di un buon piano di sviluppo che non lascia spazio all’improvvisazione. Continua a leggere